Educational Research and Teachers' Professional Development - LISACA

Rete LiSaCa
"Noi Dirigenti della provincia di Salerno abbiamo sentito l'esigenza di costituirci come rete per affrontare problematiche lavorative quotidiane, ma, soprattutto, per puntare su qualcosa che ritenevamo imprescindibile per l'educazione e l'istruzione: la qualità dei saperi e delle competenze, la qualità d'aula, qualità delle procedure, qualità dell'universo scuola."
Rete LiSaCa
Vai ai contenuti

Dal 6 al 7 luglio presso l'Aula Magna "Vincenzo Buonocore" del campus di Fisciano si sono tenute l'International Ph.D. Workshop "Educational Research and Teachers' Professional Development" e l'International Symposium "Teacher Agency for Inclusive Education: An Interdisciplinary Perspective", promossi dal Dipartimento di Scienze Umane Filosofiche e della Formazione dell'Università di Salerno.

Rappresentanza dell'Istituto Comprensivo San Tommaso d'Aquino, ha colto l'occasione di partecipare al grande evento per una crescita culturale e un arricchimento di conoscenze oltre confine, per una continua crescita.
Al “tavolo” del Symposium si sono alternati numerosi professori, non solo italiani quali Sibilio, Aiello, Di Tore, D’Alonzo, Piccinno, Cozzolino,… , ma anche stranieri come Umesh Sharma (Australia), Liisa 😀 (Svezia), Mirna Nel (Africa), Keynote Speech, Petra Hecht, ..., offrendo la possibilità ai partecipanti di avere un grande confronto sul termine di inclusione nella scuola, visto nelle varie realtà.

Tutti hanno sottolineato l’importanza che la scuola deve essere per tutti e per tutto, deve basarsi su una didattica inclusiva orientata al successo scolastico di tutti. In questo quadro anche i docenti devono essere motivati e avere una formazione sempre “attiva”. La giornata scolastica è ricca di emozioni e di stati d’animo, stati affettivi e impulsi, tutto condiziona l’apprendimento che è l’insieme del logos e del patos. A tal proposito si è sottolineata l’importanza dello studio delle emozioni e della capacità di saper attendere i tempi degli altri.

È risultato che vi è una tendenza emergente nella politica del curriculum per riconoscere l'importanza dell'agentività degli insegnanti - ovvero il contributo alla formazione del loro lavoro e delle sue condizioni - per la qualità complessiva dell'istruzione. Nel contesto dell'apprendimento professionale, l’agentività è la capacità degli insegnanti di agire deliberatamente e costruttivamente per dirigere la loro crescita professionale e collegiale.
Al fine di promuovere l’inclusione, gli insegnanti dovrebbero:
• mostrare atteggiamenti positivi verso l’inclusione di tutti gli studenti,
• avere conoscenze e competenze (efficacia nell’insegnamento),
• presentare un basso livello di preoccupazioni,
• avere un supporto adeguato a scuola.

Per supporto va inteso: maggior tempo per la pianificazione, autoformazione, la capacità di parlare con qualcuno quando le cose non vanno bene, riconoscimento che l'insegnamento nelle aule inclusive non è facile.
Nel quadro generale dell’inclusione viene sottolineata, in conclusione, l’importanza della formazione specifica e del ruolo del coordinatore dell’inclusione.




+39 328 1560558
Web Designer
Patrizia Bruno


patrizbruno@gmail.com
Rete LiSaCa - Salerno
Torna ai contenuti